Come

Come mantenere la vostra catena della bici

Hai mai ignorato una catena secca e cigolante e cavalcato per mesi con la tua bici che cinguettava come un nido di aquilotti affamati? Sarai felice di apprendere che la cura della catena di base vale la pena, sorprendentemente semplice e non richiede tempo né denaro. E un po ‘ di lavoro va un lungo cammino verso migliorare la durata della vita e le prestazioni della catena.

Di cosa hai bisogno:
– Un solvente sgrassante adatto alla catena (come il verde semplice o uno sgrassante agli agrumi; chiedi consiglio al tuo negozio di biciclette)
– Vecchio spazzolino da denti o stracci di cotone (strappato-up vecchio cotone T-shirt, lenzuola o pannolini sono grandi)
– Una buona catena lubrificante per il vostro ambiente di guida

Elementi opzionali:
– Una spazzola per la pulizia degli ingranaggi, del deragliatore e delle ruote dentate
– Un supporto di riparazione
– Guanti in lattice o gomma per tenere le mani pulite
-Uno strumento di pulizia della catena 1. Puliscilo
Scegli uno spazio di lavoro dove si può fare un pasticcio (all’aperto, al chiuso su un panno goccia o al vostro negozio di biciclette comunità). Se si dispone di un supporto di riparazione, mettere la moto su di esso; se non lo fai, o puntellare la ruota anteriore in modo sicuro in modo che la moto sta da solo o capovolgere la moto a testa in giù e lasciarlo riposare in modo sicuro sul suo manubrio e sedile (proteggere il sedile da graffi e sporco impostandolo su uno straccio).

Quando pulisci la tua catena, vai avanti e pulisci anche i tuoi ingranaggi posteriori (il gruppo di ingranaggi sulla ruota posteriore) e le pulegge del deragliatore posteriore (le cose a forma di stella che la catena attraversa a zigzag)-se quelli sono davvero armati, la tua catena si sporca molto più velocemente una volta finito. C’è una spazzola per la pulizia degli attrezzi fatta appositamente per fare questo: un lato ha setole simili a spazzolini da denti per il lavaggio, e l’altro è curvo e dentellato, per raccogliere gunk tra gli ingranaggi. Se non si dispone di questo, basta usare uno straccio e un vecchio spazzolino da denti con un po ‘ di solvente detergente, e ottenere quanto più sporco possibile (“filo interdentale” gli ingranaggi posteriori con uno straccio funziona alla grande).

Ora, la catena. Se vuoi, puoi comprare o prendere in prestito uno strumento di pulizia della catena per fare un po ‘ del lavoro sporco. Questo strumento è una piccola scatola con spazzole e rulli all’interno: si versa il solvente, si aggancia la scatola sulla sezione inferiore della catena, si tiene la scatola in posizione e poi si fa passare l’intera catena più volte. I rulli e le setole fanno scorrere la catena attraverso un bagno di solvente. Dopodiché, svuoti lo strumento e ripeti il processo usando acqua saponata invece del solvente; quindi, asciuga la catena con uno straccio pulito.
Se non si dispone di uno strumento di pulizia della catena, il metodo della vecchia scuola costa meno e funziona perfettamente. Basta spruzzare un detergente adatto alla bici su uno straccio. Afferrare un segmento della catena con lo straccio imbevuto di detergente e tenerlo delicatamente ma saldamente. Ora, usa la tua mano libera per pedalare all’indietro, finché l’intera catena non è stata fatta scorrere attraverso lo straccio e cancellata. Quindi, ripetere.

2. Olio la catena della bici
Prendi un buon lubrificante per la catena per il tuo ambiente di guida (vedi barra laterale “Oli”) e gocciola l’olio uniformemente sulla catena. Il modo più semplice per farlo è quello di lasciare che l’olio goccioli costantemente su un punto fisso mentre fa marcia indietro, in modo che l’intera catena si satura. Idealmente, utilizzare un olio a goccia e olio lungo la circonferenza interna della catena – la parte che gli ingranaggi penetrano.

3. Puliscilo
Uno che hai applicato lubrificante e lasciarlo riposare per un minuto, prendere una sezione asciutta e pulita di straccio, afferrare la catena con esso, e backpedal in modo che lo straccio assorbe tutto l’olio in eccesso.

Quanto spesso dovresti oliare la tua catena?
Dipende dalla frequenza e dal tipo di guida che fai; una regola empirica decente è quella di pulire e lubrificare la catena ogni volta che la catena inizia a cigolare, o se sembra gunky. Se ti senti super-approfondita, è possibile rimuovere periodicamente la catena dalla tua moto utilizzando uno strumento catena o, se la catena ce l’ha, il “master link.”Pulirlo accuratamente con solvente, quindi oliarlo nuovamente. Ancora una volta, assicurati di non lasciare la lubrificazione in eccesso sulla catena, poiché raccoglierà sporco e grana che accelererà l’usura della catena.

Che tipo di olio è meglio per il vostro ambiente?
Gli ambienti più umidi richiedono spesso oli più pesanti e una manutenzione della bici più frequente, mentre gli ambienti più asciutti tendono a richiedere oli più leggeri che raccolgono meno polvere e sporcizia. Anche i lubrificanti a catena biodegradabili a base di soia hanno ricevuto buone recensioni. Chiedi al tuo meccanico di bici locale consigli su cosa è meglio per la tua zona. Assicurarsi di utilizzare lubrificante destinato specificamente per catene di biciclette. Il sito web di Sheldon Brown, una fonte autorevole di informazioni sulla bicicletta, mette in guardia contro l’uso di olio per motori automobilistici, olio per la casa, come 3-in-1 o WD-40.

Il lubrificante “di fabbrica” con cui viene oliata la tua catena è spesso di qualità superiore a quello che sarai in grado di acquistare in molti punti vendita. Quindi non pulirlo – attendere che la catena sia asciutta prima di applicare olio nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *