Notizia

I ciclisti volontari aiutano la comunità durante la pandemia

Le biciclette possono praticamente fare qualsiasi cosa. Quindi, non sorprende che durante la pandemia a Toronto, quando un gruppo di supporto della comunità ha deciso di dare una mano a chi ne ha bisogno con commissioni, consegne e altri compiti resi estremamente impegnativi durante la notte, la bicicletta era il miglior assistente in corso. E nacque la brigata di biciclette di Toronto.

Tutte le chiusure, le limitazioni e le misure di salute pubblica hanno avuto un impatto sui più vulnerabili della città. Anche ottenere medicine, cibo e oggetti quotidiani essenziali era una sfida.

“Con questo in mente, il nostro amico e organizzatore Dave ha fatto la prima chiamata alla comunità ciclistica di Toronto per vedere se qualcuno sarebbe interessato ad aiutare – e la risposta è stata un sì travolgente”, afferma Darlene Paguandas, portavoce di Bike Brigade.

“Nelle prime settimane, centinaia di persone in bicicletta si sono iscritte a collaborare con organizzazioni di mutuo soccorso per consegnare oggetti che la gente non poteva più ritirare di persona. Le persone in bicicletta hanno guidato per conto di programmi alimentari locali, banche alimentari, iniziative di mutuo soccorso e chef a domicilio per consegnare in sicurezza il cibo.”

La Toronto Bike Brigade ha il mandato di accoppiare ciclisti volontari con organizzazioni comunitarie che servono persone isolate e vulnerabili, anziani e fornitori di assistenza sanitaria per consegnare rifornimenti durante la pandemia di COVID-19. La Brigata Bike offre un servizio di consegna gratuito per le organizzazioni e gli individui in difficoltà.

Secondo Paguandas, il gruppo ha recentemente appreso di un gruppo simile chiamato the Relief Riders in Indian, e sono stati ispirati dal loro lavoro e obiettivi simili.

“I piloti di soccorso sono spuntati in più città in India – un obiettivo che la Brigata vorrebbe veramente seguire!”lei dice. “Abbiamo anche sentito parlare di volontari in bicicletta che si organizzano a Seattle e Budapest con obiettivi simili. Amiamo far parte di un gruppo globale di persone che usano la bicicletta come un modo per raggiungere le comunità vicine e lontane.”Ora, a più di un anno e mezzo dalla pandemia di COVID-19, uff, la Brigata di biciclette ha una lista di volontari di 1.000 persone. Ogni giorno, una squadra di volontari invia commissioni ai ciclisti sulla città. Potrebbe essere una squadra che raccoglie pasti caldi per un giro di gruppo a una destinazione drop-off, o un giro da solista per consegnare agli individui.

Ad esempio, circa 60 della brigata Moto consegnare scatole di prodotti per Toronto non-profit Food Share.

“Per molti, la loro giornata potrebbe anche includere alcune richieste dell’ultimo minuto da parte del team per adattarsi a una nuova consegna qua e là. Per questo, abbiamo un team di risposta rapida di piloti che sono flessibili e possono essere sulla strada rapidamente, se e quando necessario”, dice Paguandas.

Usare le biciclette, invece di altri veicoli, era un gioco da ragazzi. La mossa mantiene un’altra macchina fuori strada, per cominciare. Dall’inizio della pandemia, Wang afferma che il gruppo ha ridotto quasi sette tonnellate di emissioni di gas serra sostituendo i veicoli di consegna con le biciclette.

“Se sai quanto è congestionata Toronto — considerando il traffico e il parcheggio — puoi sicuramente apprezzare che consegnare in bicicletta significa che di solito possiamo raggiungere le nostre destinazioni più velocemente”, dice. “Siamo stati conosciuti per presentarsi in 30 minuti o meno per una consegna dell’ultimo minuto in tutta la città.”

Naturalmente, le cose non vanno sempre come previsto. I piloti incontrano spesso difficoltà tecniche come pneumatici a terra e altri malfunzionamenti. Ma, come spiega Paguandas, anche quando si presentano problemi, i volontari danno la priorità alle consegne, spesso usando una bici da condividere, prendendo in prestito una bicicletta o chiamando un altro pilota di brigata per assistere, quindi occupandosi dei lavori di riparazione in seguito.

Alcuni dei migliori negozi di biciclette a Toronto hanno contribuito a sostenere la brigata di bici con lavori di riparazione.

Nel corso dell’ultimo anno e contando, la Brigata di bici è cresciuta da un piccolo gruppo centrale a una grande organizzazione basandosi sul lavoro di una massiccia squadra di volontari.

“Mentre la Brigata Bike è stata fondata da pochi individui, è rapidamente cresciuta sempre più in un gruppo di volontari coordinatori. Gestione delle relazioni con i partner, logistica delle consegne, biciclette, volontari, informazioni altamente sensibili sui destinatari, social media, ecc., richiede una squadra che lavora insieme per prendere decisioni e ottenere cose fatte,” Paguandas dice.

“Ci affidiamo all’azione collettiva e alla solidarietà della comunità per mantenere questa organizzazione alimentata da biciclette efficace per le nostre comunità.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *